Discover Iran

Iran, dispositivo rileva coronavirus in pochi secondi

IranIslamic Revolutionary Guard Corps (Irgc) ha svelato una nuova tecnologia che consente il rilevamento e la diagnosi del nuovo coronavirus in un raggio di cento metri in pochi secondi. La tecnologia è stata inaugurata mercoledì a Teheran, alla presenza del maggiore generale Hossein Salami, il comandante in capo dell’élite della forza Irgc, che si è unito alla battaglia nazionale contro l’epidemia virale insieme ad altri ranghi delle forze armate, ha riferito l’agenzia di stampa Irna.

La tecnologia è in grado di rilevare superfici infette e diagnosticare individui che trasportano l’agente patogeno entro cinque secondi. È stato sviluppato dagli scienziati al servizio della forza di volontariato Basij. Il comandante dell’Irgc ha descritto lo sviluppo come un “nuovo e singolare progresso scientifico”.

Il dispositivo, ha spiegato Salami, genera un campo magnetico che protegge i suoi dintorni ed è dotato di un’antenna che punta nella direzione dei bersagli infetti quando li rileva. Descrivendo i suoi punti positivi, il comandante ha spiegato che la tecnologia elimina la necessità di campioni di sangue. Può anche essere gestito in remoto dai suoi obiettivi. Queste caratteristiche rendono il dispositivo una scelta adatta per lo screening di massa, ha osservato Salami, aggiungendo il rilevamento di superfici infette consentirà di evitare la disinfezione non necessaria.

“Questa è un’incredibile tecnica scientifica che è stata testata in vari ospedali”, ha dichiarato il comandante, aggiungendo che il tasso di precisione del dispositivo è superiore all’80%. “La tecnologia potrebbe costituire la base per il rilevamento di tutti i tipi di virus”, ha aggiunto Salami.

Iran realizza maschere con filtro ionizzato

Per la prima volta al mondo, gli esperti del ministero della Difesa iraniano hanno realizzato la tecnologia di produzione di maschere per il viso con filtro ionizzato. Come riportato dall’agenzia stampa iraniana Mehr News, la tecnologia è di produzione interna e non esistono concorrenti stranieri per il prodotto. Giovedì scorso, la linea per la produzione in serie delle maschere è stata inaugurata dal ministro della Difesa iraniano, generale di brigata, Amir Hatami.

di Yahya Sorbello

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi