Iraq, migliaia di sfollati ritornano nelle loro case di Ramadi

Visualizzazioni : 13

di Redazione

Migliaia di sfollati iracheni stanno facendo ritorno nelle loro case di Ramadi, liberata dall’esercito iracheno e dalle milizie sciite dall’assedio dei terroristi dell’Isis.

Nelle ultime 48 ore, circa tremila famiglie hanno fatto ritorno nei distretti di Ramadi, dopo che l’esercito ha bonificato l’intera area dalla presenza di mine ed esplosivi. Al momento, le famiglie faranno uso dei generatori di energia elettrica, poichè la rete pubblica non è stata ancora riparata, mentre l’acqua per uso domestico verrà pompata dal vicino fiume Eufrate.

Ramadi, la capitale della provincia dell’Anbar con mezzo milione di abitanti e situata a cento chilometri ad ovest di Baghdad, rappresenta il primo grande successo per l’esercito iracheno e per le milizie sciite contro i terroristi dell’Isis. La maggior parte della popolazione della città è fuggita due anni fa da Ramadi, trovando rifugio nei campi ad ovest di Baghdad.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi