PalestinaPrimo Piano

Iran: Abbas è la persona più incompetente di Fatah

di Redazione

Continua a far discutere l’incontro avvenuto la scorsa settimana a Parigi tra il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas e Maryam Rajavi leader del Mko.

L’incontro avvenuto la scorsa settimana tra la leader del gruppo terroristico anti-iraniano Mojahedin-e Khalq Organization e il leader dell’Anp è stato espressamente voluto dall’Arabia Saudita. Il Segretario del Consiglio per il Discernimento della Repubblica Islamica dell’Iran, Mohsen Rezaei ha duramente condannato il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas per il recente incontro avuto con i leader dei Mojahedin-e Khalq Organization.

In un post pubblicato lunedì scorso sul suo account Instagram, Rezaei ha definito Mahmoud Abbas come l’individuo più incompetente nel partito Fatah. “Non essendo riuscito a fare un passo efficace per il popolo palestinese, Abbas ha incontrato un altro “elemento fallito” nel tentativo vano di rafforzare il fronte anti-Iran”, ha aggiunto Rezaei. “Ogni mossa contro la nazione iraniana sarà distrutta”, ha sottolineato l’alto funzionario iraniano.

Ci sono alcuni punti importanti che riguardano l’incontro tra Abbas e Rajavi e le mosse diplomatiche del Mko:

  1. Coordinamento tra i promotori dell’asse anti-resistenza e la creazione di una coalizione unitaria contro il fronte della rivoluzione islamica.
  1. Fomentare la divisione tra le fazioni palestinesi è tra le strategie del Fronte anti-resistenza.
  1. La creazione di un’immagine negativa dei palestinesi nelle menti del popolo iraniano, in modo da rendere più difficile il grande sostegno della Repubblica islamica dell’Iran alla causa palestinese
  1. Avvicinare i leader palestinesi verso l’opposizione iraniana ricordando l’interazione tra i movimenti di guerriglia prima dell’inizio della rivoluzione islamica, e il ripristino dei rapporti tra le cosiddette fazioni conosciute come movimenti di liberazione. Queste mosse imprudenti di Abu Mazen si tradurranno nella creazione di una divisione tra i palestinesi, controversie nel movimento di Fatah, e la creazione di opportunità per Israele di smantellare l’Autorità palestinese e annettersi la Cisgiordania ai territori occupati con il pretesto di sostenere il terrorismo.
Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi