Asse della ResistenzaPrimo Piano

Hezbollah e la sua struttura militare

La struttura organizzativa di Hezbollah è complessa e diversificata e comprende numerosi organi e consigli che ne supervisionano le attività militari, di sicurezza e politiche. Tra gli organismi di spicco c’è il Consiglio Jihadista, responsabile della gestione delle attività della Resistenza.

Il Consiglio Jihadista

Questo è il Consiglio responsabile della gestione dell’attività della Resistenza, ed è composto dai responsabili di tutte le sue attività militari e di sicurezza, sia nella pianificazione, supervisione, reclutamento, addestramento, equipaggiamento e processo decisionale militare e di sicurezza. Il Consiglio mantiene la comunicazione e il coordinamento con i vari organi organizzativi e politici del partito, ove richiesto.

Il Consiglio valuta tutte le condizioni in cui si trova Hezbollah in tutte le arene, decide le strategie e le tattiche delle sue attività militari e determina anche le linee guida per le unità militari, sotto la guida diretta del Segretario Generale e del Consiglio della Shura del Partito. Ogni membro del Consiglio è responsabile di un’unità militare con compiti specifici, sia a livello geografico che funzionale.

A livello geografico in Libano sono presenti cinque unità nelle zone in cui si trovano i combattenti del Partito secondo quanto pubblicato su siti israeliani e centri di ricerca occidentali:

Unità Netzer: nell’area del Libano meridionale, dal confine con la Palestina occupata (settore occidentale) al fiume Litani. Il martire Taleb Abdullah era il comandante dell’unità.

Unità Bedar: anch’essa nella regione meridionale, dal nord del fiume Litani fino alla città di Sidone.

LUnità Aziz: nel settore orientale della regione meridionale fino alla regione della Valle del Libano occidentale.

Unità Hidar: nelle aree centrali della Bekaa, Baalbek e Harmel (da Zahar Hidar a Lakak).

Unità il cui nome non è stato pubblicato: nella zona della Dachia meridionale. Ci sono anche responsabili di arene e dossier regionali come l’arena siriana, palestinese e altro (gli israeliani sostengono che si tratti dell’Unità 133).

Hezbollah: a livello funzionale, ci sono molte Unità

L’Unità missilistica: il cui scopo principale è migliorare la precisione dei missili.

Unità anticarro: responsabile dei gruppi della Resistenza designati per gli obiettivi dei carri armati dell’esercito israeliano, il suo ruolo si è distinto durante la guerra del luglio 2006 e la battaglia di Tufn al-Aqsa.

Unità di artiglieria: responsabile dei cannoni mobili e dei mortai e della fornitura di assistenza sul campo ai gruppi di fanteria.

L’Unità dell’Aeronautica Militare: che comprende, secondo vari rapporti, sia droni da pattuglia che da combattimento.

Unità di difesa aerea: responsabile della sorveglianza dei cieli libanesi nella guerra contro gli aerei da combattimento, le pattuglie e gli elicotteri dell’esercito israeliano, e uno dei suoi ufficiali è riuscito a distruggere un elicottero “Yasor” durante la guerra del luglio 2006 e nella battaglia di Tofan al-Aqsa.

Unità corazzata: creata dopo la guerra in Siria, con la partecipazione del Partito alla lotta contro i gruppi terroristici, e ha partecipato a numerose battaglie da Kosair alle battaglie di Jarrod.

L’unità di intervento e di forze speciali conosciuta come unità “Ridoan”: apparsa principalmente durante la guerra in Siria, e la cui prima missione nella prossima guerra con Israele sarà la liberazione della Galilea.

Come ha rivelato Nasrallah in un’intervista televisiva nel luglio 2019, ci sono anche le Brigate Abbas, che hanno missioni simili a quelle dell’unità Radwan. Queste due forze offensive comprendono un gran numero di combattenti, esperti nel combattimento offensivo, e hanno molta esperienza nelle operazioni offensive e, come le altre Unità di fanteria, sono armate con armi di alta qualità in ogni campo.

L’Unità della Marina: dispone di missili terra-mare, motoscafi, piccoli sottomarini e gruppi di commando navali (secondo le affermazioni dell’esercito israeliano), e i suoi combattenti sono riusciti a colpire tre navi militari israeliane durante la guerra del 2006: Sa’ar 5 , Sa’ar 4, una barca Super Bee.

La Cyber ​​​​Unit: è responsabile di questo nuovo tipo di guerra informatica e gli israeliani la vedono come il soggetto centrale dietro i numerosi attacchi informatici contro le loro strutture.

L’Unità di sicurezza: è responsabile del sistema di sicurezza esterna ed interna del Partito e svolge molti compiti di natura di intelligence e sicurezza, inclusa la guerra di intelligence con Israele e la fornitura di sicurezza a varie figure e strutture.

L’Unità formativa: responsabile della gestione del processo di preparazione e formazione, dalla preparazione dei materiali di studio alla gestione del campo di addestramento.

Unità operativa: responsabile della gestione delle sale operative regionali e centrali e del reporting ai centri decisionali.

L’Unità di pianificazione e ricerca: responsabile della realizzazione della pianificazione della ricerca e dello sviluppo strategico del partito.

L’Unità finanziaria: responsabile della gestione e del monitoraggio degli affari finanziari del corpo militare della Resistenza.

Unità di equipaggiamento e supporto: è responsabile di dotare tutte le unità di veicoli, armi, attrezzature e logistica, sia in tempo di pace che in tempo di guerra.

L’Unità di ingegneria: comprende gruppi di esperti in tutto ciò che riguarda gli esplosivi, dalla preparazione di cariche e mine alle imboscate. È una delle unità più antiche e importanti della Resistenza, e uno dei suoi famosi agguati fu quello compiuto ad al-Attiba.

L’Unità delle comunicazioni: responsabile di garantire e gestire il campo delle comunicazioni militari in due modalità, cablate e wireless. Hezbollah ha lottato per difendere questa rete durante la battaglia del 7 maggio 2008, quando il governo libanese guidato da Fouad Seniora, con l’appoggio dei Paesi del Golfo e dell’Occidente guidato dagli Stati Uniti, ha deciso di incaricare l’esercito e le forze di sicurezza libanesi di smantellare questa rete.

Unità militare di soccorso: è incaricata di fornire assistenza medica ai combattenti, e sono tra i primi partecipanti a un’operazione militare.

L’Unità di comunicazione militare: il braccio delle comunicazioni di Hezbollah, ha una grande influenza nella guerra psicologica contro Israele, e ha anche il grande compito di preservare l’archivio delle comunicazioni della Resistenza.

Vale la pena notare che Israele e Usa affermano dell’esistenza di varie Unità che operano nel Partito, inclusa l’Unità per le operazioni esterne 910.

di Redazione

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi