Medio OrientePrimo Piano

Gerusalemme sarà liberata dalla Forza Quds

Il parlamento iraniano ha condannato i recenti crimini di Israele contro i palestinesi nella moschea di al-Aqsa e Gaza, e ha promesso che Gerusalemme sarà liberata dalla Forza Quds del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica (Irgc).

La Resistenza è l’unico modo per affrontare il regime criminale di Israele, e i gruppi della Resistenza difenderanno la causa palestinese con la massima preparazione e potenza fino a quando la Palestina storica dal fiume al mare non sarà completamente liberata”, riporta la dichiarazione del parlamento iraniano.

“L’Asse della Resistenza, guidato dalla Forza Qods e con l’aiuto dello spirito dei martiri della Resistenza, libererà la terra di Palestina dagli artigli del regime malvagio. Gerusalemme sarà liberata dalla Forza Qods”, si legge nella dichiarazione.

“Mentre condanna i crimini del regime di occupazione israeliano, il parlamento iraniano esprime la sua simpatia e solidarietà al popolo palestinese, al parlamento e ai parlamentari, e dichiara la sua piena disponibilità a fornire assistenza al popolo palestinese oppresso. Pur sottolineando la necessità di unità interna tra i palestinesi, vediamo la Resistenza come l’unico modo per liberare la Palestina e chiedere alle nazioni musulmane della regione di aiutare i loro fratelli e sorelle palestinesi”, si legge nella dichiarazione.

Il parlamento iraniano condanna anche le Nazioni Unite per il silenzio sui crimini israeliani contro i palestinesi, così come alcuni Stati arabi per aver normalizzato le relazioni con il regime sionista.

Tensioni presso la moschea di Al-Aqsa a Gerusalemme

Lunedì scorso, le tensioni presso la moschea di Al-Aqsa a Gerusalemme, il terzo più sacro dell’Islam, venerato anche dagli ebrei, si sono intensificate con oltre 300 palestinesi feriti quando la polizia israeliana ha fatto irruzione nella moschea, sparando proiettili di gomma, granate assordanti e gas lacrimogeni.

Il presidente del parlamento iraniano, Mohammad Baqer Qalibaf, ha deplorato le recenti uccisioni dei palestinesi nella moschea di al-Aqsa e Gaza, sottolineando che l’Asse della Resistenza e la Ummah islamica sconfiggeranno il regime sionista.

“Il parlamento iraniano condanna i crimini commessi dall’usurpazione del regime sionista, la profanazione della moschea di al-Aqsa e l’uccisione del popolo oppresso della Palestina, specialmente i bambini”, ha dichiarato martedì Qalibaf, rivolgendosi a una sessione aperta del parlamento. Ha condannato Israele per i suoi crimini quotidiani e le violazioni dei diritti umani contro i palestinesi e ha criticato le organizzazioni internazionali per il loro silenzio sui crimini. Si è anche scagliato contro alcuni Stati arabi per aver normalizzato le relazioni con Israele aggiungendo: “Dovrebbero sapere che la Ummah islamica e le forze della Resistenza si schiereranno contro questi crimini e vinceranno”.

di Yahya Sorbello

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi