Medio Oriente

Yemen, Nazioni Unite tagliano assistenza sanitaria

Le Nazioni Unite (Onu) hanno dichiarato mercoledì che in Yemen sono stati tagliati gli aiuti a 300 centri sanitari a causa della mancanza di fondi, con una distribuzione alimentare salvavita ridotta.

Tra aprile e agosto, più di un terzo degli importanti programmi umanitari delle Nazioni Unite nello Yemen è stato ridotto o interrotto del tutto, hanno riferito le Nazioni Unite, avvertendo di ulteriori drastici tagli “nelle prossime settimane a meno che non si ricevano ulteriori finanziamenti”.

Lise Grande, il coordinatore umanitario delle Nazioni Unite per lo Yemen, ha detto che solo un miliardo di dollari dei 3,2 miliardi di dollari necessari è stato ricevuto. “È una situazione insostenibile. Questa è la peggiore crisi umanitaria del mondo, ma non abbiamo le risorse di cui abbiamo bisogno per salvare le persone che soffrono. Se non aiutiamo queste persone moriranno”, ha dichiarato Grande.

Lo Yemen è stato devastato da sei anni di guerra e decine di migliaia di persone sono state uccise. L’Onu afferma che almeno 24 milioni di persone – più di tre quarti della popolazione yemenita – hanno bisogno di aiuto e protezione.

“Le conseguenze del sottofinanziamento sono immediate, enormi e devastanti. Quasi ogni operatore umanitario ha dovuto dire a una famiglia affamata o a qualcuno che è malato che non possiamo aiutarli perché non abbiamo fondi”, ha dichiarato Grande.

Yemen, un Paese tradito

La scorsa settimana, due alti funzionari delle Nazioni Unite hanno riferito al Consiglio di sicurezza dei loro timori per il declino della situazione nello Yemen. Hanno anche criticato diversi donatori arabi per non aver mantenuto le promesse di aiuto.

Mark Lowcock, sottosegretario generale dell’Onu per gli affari umanitari, ha avvertito che lo “spettro della carestia” aleggia sullo Yemen.

L’inviato delle Nazioni Unite, Martin Griffiths, ha affermato che lo Yemen potrebbe “allontanarsi dalla strada verso la pace” e ha indicato “l’aumento dei combattimenti, maggiori esigenze umanitarie e la pandemia Covid-19” tra le sfide che il Paese dovrà affrontare.

di Yahya Sorbello

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi