OTR-21 Tochka, terrore dei mercenari sauditi

OTR-21 Tochka
Visualizzazioni : 137

Nonostante le forze in campo siano ampiamente impari, la Resistenza yemenita sta ottenendo delle importanti vittorie militari sulla potente ma inefficace macchina da guerra messa in campo dal regime saudita. Oltre al coraggio e alle capacità mostrate sul nemico saudita, le forze combattenti yemenite possono contare su una sorprendente ed efficace tecnologia militare assolutamente sviluppata a livello nazionale. Ci riferiamo soprattutto alle capacità missilistiche messe in campo dal movimento di Resistenza yemenita Ansarullah. Solo pochi giorni fa, i combattenti yemeniti hanno annunciato di aver lanciato un missile OTR-21 Tochka contro un raduno di truppe della coalizione a guida saudita lungo la costa occidentale dello Yemen. La Tv yemenita al-Masirah ha riferito che decine di mercenari della coalizione erano stati uccisi durante l’attacco missilistico.

OTR-21 Tochka

Missile OTR-21 Tochka

Il missile balistico tattico OTR-21 Tochka di fabbricazione sovietica ha una gamma di oltre 70 km e una testata esplosiva di 482 kg. Il missile balistico sovietico è anche noto per la sua alta precisione. Nel corso dell’aggressione militare saudita iniziata nel marzo del 2015, la Resistenza yemenita ha utilizzato diverse volte l’OTR-21 Tochka. Il 4 settembre 2017, Ansarullah ha lanciato un missile Tochka contro la base della coalizione a guida saudita nella provincia di Marib. Allora, l’attacco missilistico uccise oltre cento membri della coalizione e distrutto hardware militare da milioni di dollari.

La coalizione guidata dai sauditi deve ancora commentare il nuovo attacco missilistico. Ciò potrebbe significare che la forza di difesa aerea della coalizione non è riuscita a intercettare il missile, che ha una velocità molto elevata. L’uso di missili avanzati come l’OTR-21 Tochka conferma che Ansarullah e i loro alleati dell’esercito yemenita sono disposti a utilizzare tutte le loro risorse per respingere l’attacco in corso della coalizione guidata dai sauditi nel porto di Hodeida.

Israele: missili balistici yemeniti molto pericolosi

Israele, attraverso uno studio effettuato dal Begin-Sadat Center for Strategic Studies, ha confermato che i missili balistici sparati dal movimento di Resistenza yemenita Ansarullah sono estremamente pericolosi a causa della loro alta precisione e sviluppo tecnico, sostenendo che lo Yemen ha ottenuto questi missili dall’Iran e dalla Corea del Nord.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi