Medio OrientePrimo Piano

Nasrallah: Oltre centomila combattenti Hezbollah pronti a unirsi alla guerra

Il segretario generale di Hezbollah, Seyyed Hassan Nasrallah, ha minimizzato le minacce di Israele di intraprendere una guerra su vasta scala contro la Resistenza libanese. Intervenendo ad una cerimonia per commemorare il comandante senior di Hezbollah, Taleb Abdullah e altri tre combattenti della resistenza martirizzati in un attacco aereo israeliano in Libano più di una settimana fa, il leader di Hezbollah ha affermato che Israele può solo parlare di intraprendere una guerra del genere, ma è incapace di condurla.

Nasrallah ha aggiunto che Hezbollah non vuole una “guerra totale” con Israele, ma ha lanciato un avvertimento di fronte a un simile scenario. Ha dichiarato che Israele deve prepararsi agli attacchi da terra, aria e mare, e che “la situazione nel Mediterraneo cambierà completamente” se deciderà di impegnarsi in un conflitto in piena regola con il Libano. 

Il capo di Hezbollah ha avvertito che “nessun luogo” in Israele sarà risparmiato dalle armi della Resistenza in caso di guerra diretta. Ha detto che Hezbollah combatterà “senza regole” e “senza massimali”. Ha osservato che la Resistenza porta avanti attacchi contro il regime per sostenere i palestinesi nella Striscia di Gaza. “Continueremo a sostenere Gaza e siamo pronti a tutto. Non abbiamo paura. La nostra richiesta è chiara: un cessate il fuoco completo e permanente a Gaza”, ha aggiunto il leader della Resistenza.

Hezbollah e Israele si scambiano colpi dall’8 ottobre, il giorno dopo che Israele ha dichiarato guerra a Gaza a seguito di un’operazione militare a sorpresa condotta da Hamas nel sud di Israele. Hezbollah ha ribadito che non fermerà i suoi attacchi contro Israele finché il regime non porrà fine alla guerra contro Gaza che finora è costata la vita ad oltre 37.400 palestinesi. 

Nasrallah sottolinea fallimento di Israele nel raggiungere i suoi obiettivi militari a Gaza

Israele ha ripetutamente avvertito che entrerà in guerra diretta con Hezbollah se continuerà ad attaccare il regime. L’ultima di queste minacce è stata lanciata dal ministro degli Esteri israeliano, Israel Katz. “Siamo molto vicini al momento in cui si deciderà di cambiare le regole del gioco contro Hezbollah e il Libano. In una guerra totale, Hezbollah sarà distrutto e il Libano duramente battuto”, ha affermato Katz su X. 

La sua minaccia è arrivata dopo che Hezbollah ha diffuso filmati che mostravano i suoi droni da ricognizione sorvolare siti israeliani sensibili in aree come il porto di Haifa. Hezbollah ha affermato che i droni hanno aggirato le difese aeree israeliane e sono tornati nello spazio aereo libanese senza essere rilevati.

Le riprese catturate dai droni di Hezbollah hanno rubato le luci della ribalta alle principali testate giornalistiche. Gli analisti hanno affermato che la mossa ha messo in luce la vulnerabilità di Israele e ha umiliato il regime. 

Inoltre, nelle sue osservazioni, Nasrallah ha affermato che il filmato è solo un breve e selezionato estratto da lunghe ore di video registrati catturati sopra Haifa. Nasrallah ha aggiunto che i leader israeliani non sono disposti ad ammettere l’entità del danno militare ed economico che hanno ricevuto per mano dei combattenti di Hezbollah.

I sogni di Netanyahu…

Nasrallah ha anche affermato che il numero di combattenti di Hezbollah pronti a unirsi alla guerra ha superato i 100mila. Il capo della resistenza ha anche messo in luce il fallimento di Israele nel raggiungere i suoi obiettivi militari a Gaza. 

Israele afferma di essere l’esercito più forte dell’Asia occidentale ma non è riuscito a sconfiggere Hamas, ha dichiarato il leader. 

Da quando ha dichiarato guerra a Gaza il 7 ottobre, il primo ministro Benjamin Netanyahu ha promesso di ottenere la “vittoria totale” su Hamas e di “distruggere” la Resistenza. I sogni di Netanyahu finora sono rimasti sfuggenti, dal momento che Hamas ha inferto duri colpi al regime sul campo di battaglia di Gaza.   

di Redazione

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi