PalestinaPrimo Piano

L’Iran commemora la giornata nazionale della Repubblica Islamica

di Redazione

L’Iran festeggia oggi il 35° anniversario del referendum storico in cui la stragrande maggioranza della nazione ha votato sì alla costituzione della Repubblica islamica dopo la vittoria della rivoluzione islamica nel 1979.
In un referendum tenutosi il 30 e 31 marzo 1979, meno di due mesi dal crollo del regime Pahlavi sostenuto dagli Stati Uniti, oltre il 98,2 per cento degli iraniani approvarono l’istituzione di una Repubblica islamica nel Paese.

La Repubblica Islamica è stata istituita in Iran in linea con la volontà popolare della Rivoluzione islamica del 1979 che esigeva “Indipendenza, Libertà e una Repubblica islamica” per il Paese. Da quel giorno, la nazione Iraniana festeggia ogni anno il dodicesimo giorno di Farvardin, il primo mese nel calendario iraniano, che coincide con il 1° aprile, denominata la giornata nazionale della Repubblica islamica.

La rivoluzione islamica del 1979 ha portato al rovesciamento della dinastia Pahlavi mettendo fine a 2.500 anni di governo monarchico in Iran. La rivoluzione islamica del ’79, guidata dall’Imam Khomeini, ha istituito un nuovo sistema politico basato sui valori islamici e di democrazia.

In occasione di questa ricorrenza, l’ayatollah Seyyed Ali Khamenei ha graziato o ridotto la condanna a 920 detenuti.

Fonte: Irib Italia

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi