L’aviazione russa ha effettuato più di 4.200 missioni in Siria

Visualizzazioni : 21

di Redazione

Dal 30 settembre, l’aviazione russa ha effettuato un totale di 4.201 missioni di combattimento, tra cui 145 condotte da bombardieri strategici e lungo raggio”, ha riferito ieri in un comunicato il tenente generale Sergey Rudskoy, capo della Direzione Operativa dello Stato Maggiore delle Forze Armate russe.

Egli chiarisce che l’Air Force russa sta conducendo attacchi aerei sulle principali basi e infrastrutture dei terroristi dell’Isis. Rudskoy ha sottolineato che “sei giacimenti petroliferi illegali controllate dai terroristi e sette colonne di autobotti che trasportavano prodotti petroliferi sono state distrutte negli ultimi tre giorni”.

“Dall’inizio della campagna aerea, l’aviazione russa ha distrutto oltre 1.200 mezzi adibiti al trasporto di prodotti petroliferi”, ha aggiunto l’alto ufficiale russo.

Nel corso delle ultime settimane, l’intensità degli attacchi russi contro obiettivi dell’Isis e degli altri gruppi terroristici è aumentata notevolmente. I raid si stanno concentrando principalmente contro mezzi e strutture che garantiscono fonti di reddito illegale per i terroristi.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi