CulturaDiscover IranPrimo Piano

Iran da scoprire: conosciamo i cinque palazzi più belli

L’Iran è un Paese moderno con un ricco patrimonio storico. Molti splendidi palazzi dell’Impero persiano sono stati conservati nell’Iran moderno. Se vuoi svegliarti nella fiaba “Mille e una notte”, allora dovresti assolutamente fare un viaggio indimenticabile in Iran e ammirare i magnifici palazzi in tutta la loro imponenza.

Palazzo Golestan, Teheran

Il palazzo Golestan si trova nella capitale dell’Iran ed è uno dei siti storici più visitati. Costruito oltre quattro secoli fa, il Palazzo del Golestan è considerato una delle più antiche residenze reali per le ultime tre dinastie persiane dominanti. Il palazzo del Golestan, come una perla brillante nel cuore di Teheran, suggerisce in modo inequivocabile la lussuosa e magnifica vita degli shah e dei re persiani. Si trova in un rigoglioso giardino con bellissime fontane. Il complesso del palazzo fu costruito in epoca safavide. Successivamente, il palazzo fu rinnovato e divenne la residenza della famiglia regnante Qajar. Il lussureggiante complesso è considerato un capolavoro dell’arte persiana dell’era di Qajar, che incarna la riuscita integrazione dei primi mestieri e architettura persiani con influenze occidentali.

Il Golestan Palace è un enorme complesso composto da 20 edifici, che oggi sono riservati a musei e sale espositive. Nell’era di Qajar, il palazzo era considerato il centro dell’arte e dell’architettura persiana. Il palazzo colpisce per le sue lussuose decorazioni: dipinti, affreschi, sculture in marmo, ornamenti, mosaici a specchio e vetrate. I nomi delle sale confermano solo la magnificenza del palazzo: solo qui puoi trovare la Diamond Hall (Talar e Brelian), la Mirror Room (Talar e Aineh) e persino la Diamond Hall (Talar e Almas). La sala più famosa è Talare Salom, o sala di ricevimento, dove i re accolsero gli ospiti stranieri che arrivavano in Iran e tenevano solenni cerimonie. La sala è nota per il suo squisito decoro: i soffitti e le pareti sono decorati con brillanti opere a specchio di maestri iraniani, e i pavimenti sono coperti con mosaico di marmo. Durante il regno di Nasreddin Shah, nella sala fu organizzata una mostra di dipinti europei e iraniani insieme a numerosi doni preziosi presentati alla corte reale.

Palazzo Chehel Sotun, Isfahan

Il palazzo Chehel Sotun, uno dei capolavori dell’architettura iraniana, si trova nella città di Isfahan. Tradotto dal persiano, il nome del palazzo significa “quaranta colonne”. Tuttavia, solo venti sottili colonne di legno sostengono la parte anteriore della villa, che si trova sul bordo dello stagno. Le ombre delle colonne si riflettono nell’acqua e la somma delle colonne sia quaranta. Chechel Sotun è una dimora al centro di un bellissimo giardino costruito da Shah Abbas II nel 17° secolo per ricevimenti e intrattenimento. Fu qui che il re dei Safavidi ricevette ambasciatori e alti funzionari nelle sale di accoglienza. Nel palazzo sono conservati molti preziosi dipinti, affreschi e pannelli in ceramica raffiguranti scene storiche. Le pareti finemente decorate di questo palazzo con magnifici affreschi e mosaici a specchio stupiscono l’immaginazione. Le pareti del palazzo hanno anche conservato affreschi nello stile tradizionale delle miniature persiane raffiguranti l’amore. Il palazzo Chehel Sotun e il giardino adiacente sono inclusi nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco.

Palazzo Saadabad, Teheran

Il complesso del palazzo di Saadabad è stato costruito durante il regno delle dinastie Qajar e Pahlavi nel 19° secolo e si trova nella zona di Shemiran alla periferia di Teheran. Dopo la Rivoluzione iraniana del 1979, il complesso è stato convertito in museo. Questo enorme complesso di palazzi copre un territorio di una superficie totale di 300 ettari e, come una piccola città, comprende foreste naturali, strade, quartieri, gallerie e musei. Il complesso di Saadabad è composto da 18 palazzi, 7 dei quali sono ora riservati a diversi musei. Dopo aver visitato Saadabad, avrai molte informazioni preziose e interessanti sulla vita, i costumi e la cultura dell’Iran. Ad esempio, il Museo di antropologia presenta tutte le usanze iraniane associate alla cultura dall’antica civiltà persiana.

Palazzo Ali-Kapu, Isfahan

Isfahan, uno dei centri culturali dell’Iran, attira turisti da tutto il mondo grazie alla sua architettura antica. Il palazzo Ali-Kapu, costruito nel XVI secolo come residenza per Shah Abbas I, è una delle principali destinazioni turistiche della città. Il palazzo è unico in termini di architettura: ha un’altezza di 48 m e ha sei piani. Il palazzo Ali-Kapu un tempo era riccamente decorato con disegni del famoso artista iraniano Reza Abbasi. Motivi floreali, uccelli e animali hanno prevalso nelle decorazioni murali. Sfortunatamente, la maggior parte dei disegni e degli ornamenti sono stati saccheggiati o deliberatamente distrutti. Il vero segno distintivo del palazzo è considerato la Music Hall al sesto piano: le pareti della sala sono decorate con nicchie profonde sotto forma di figure complesse che non solo avevano un valore estetico, ma miglioravano anche l’acustica.

Palazzo di Gavam e giardino di Narenjestan, Shiraz

Il palazzo Gavam, costruito nello splendido giardino degli aranci (Narenjestan), fu eretto per il ricco e potente Mirza Ibrahim Khan tra il 1879 e il 1886 come ricevimento per la sua casa di famiglia. Annegando nel verde, il giardino incarna il vero concetto del giardino persiano, in cui gli elementi naturali si intrecciano armoniosamente con componenti artificiali. Il giardino è elencato come sito protetto dall’Unesco. Il palazzo è collegato con edifici residenziali attraverso un passaggio sotterraneo, che è chiuso al pubblico. Il Gavam Mansion è un classico esempio di eleganza e raffinatezza in stile europeo con motivi nazionali persiani.

di Yahya Sorbello

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi