Brigate Al-Quds, comandante assassinato da Israele

Brigate-Al-Quds
Visualizzazioni : 207

Il comandante delle Brigate Al-Quds nella Striscia di Gaza, Baha Abu al-Atta (42 anni), e sua moglie sono stati assassinati all’alba di oggi in un attacco missilistico israeliano contro la sua casa nel quartiere di Al-Shojaeya, a est di Gaza City. Gli aerei israeliani hanno preso di mira la casa del comandante palestinese con almeno un missile, uccidendo lui e sua moglie e ferendo gravemente i suoi due figli. I feriti sono stati trasferiti al complesso medico di Shifa.

Le Brigate Al-Quds, l’ala militare del Jihad islamico, hanno confermato il martirio del suo leader Baha Salim Abu al-Atta. Anche l’esercito israeliano ha rivendicato la responsabilità dell’assassinio del leader delle Brigate Al-Quds. L’assassinio del comandante palestinese alimenterà le tensioni tra Tel Aviv e Gaza.

Bahaa Abu al-Atta, comandante delle Brigate Al-Quds nella regione settentrionale, era uno dei membri più importanti del Consiglio militare delle Brigate Al-Quds. Ha avuto un ruolo di primo piano nella supervisione dell’implementazione di molte delle operazioni di Jihad condotte dalla Resistenza contro il nemico. Abu Al-Atta rimase ferito durante la battaglia Blue Sky nel 2012. Nel corso degli anni, molti tentativi di omicidio contro la sua persona sono falliti. Al-Atta è stato assassinato dopo una grande e onorevole carriera jihadista e di sforzi inesauribili e instancabili per la difesa della patria palestinese. 

Israele colpisce il Jihad anche in Siria

Sempre all’alba di oggi, i media statali siriani hanno dichiarato che Israele ha lanciato un attacco missilistico contro la casa di un ufficiale del Jihad islamico nella capitale siriana, uccidendo uno dei suoi figli. L’agenzia di stampa statale Sana ha dichiarato che almeno due persone sono state uccise nell’attacco a Mezzah, un quartiere occidentale di Damasco, mentre altre sei sono rimaste ferite. Il Jihad islamico ha affermato che il leader politico Akram al-Ajouri è sopravvissuto all’attacco contro la sua casa.

Risposta al martirio del comandante delle Brigate Al-Quds

La Resistenza palestinese ha risposto all’assassinio del leader palestinese sparando diverse raffiche di razzi contro i territori israeliani. Il Jihad islamico palestinese ha lanciato attacchi missilistici su Tel Aviv in risposta all’attacco aereo del regime israeliano. Il movimento ha promesso un’importante risposta all’assassinio del suo comandante, che, come sottolineato dall’affermazione, stava difendendo eroicamente la terra palestinese dall’occupazione sionista. 

Il movimento della Resistenza palestinese del Jihad è stato fondato dal defunto dottor Fathi Shaqaqi, assassinato a Malta dal Mossad il 26 ottobre del 1995. Il movimento si ispira alla Rivoluzione islamica dell’Iran e agli insegnamenti del defunto fondatore della Repubblica islamica dell’Iran, l’ayatollah Ruhollah Khomeini.

di Giovanni Sorbello

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi