Bbc Persian complice del terrorismo economico contro Iran

Bbc-Persian
Visualizzazioni : 82

L’ambasciatore iraniano nel Regno Unito, Hamid Baeidinejad, ha affermato che la Bbc Persian sta prendendo parte alla campagna di terrorismo economico guidata dagli Stati Uniti contro la Repubblica islamica, dipingendo un quadro nero delle condizioni all’interno del Paese e istigando gli iraniani a portare fuori i loro beni delle banche. Hamid Baeidinejad ha twittato le osservazioni giovedì scorso, citando una “intervista” di mercoledì del servizio della Bbc Persian News con un “attivista politico” con sede negli Stati Uniti come esempio di sabotaggio anti-iraniano da parte del canale.

L’inviato iraniano ha dichiarato durante l’intervista, che era stata registrata e pianificata in anticipo, che il presentatore della Bbc Persian e il cosiddetto attivista “davano un quadro molto mendace della situazione economica dell’Iran, invitando gli iraniani a prendere immediatamente i loro beni dalle banche iraniane. “Si fanno così audaci da definirsi giornalisti. No, questo non è giornalismo, ma una collaborazione nel progetto di terrorismo economico, contro l’Iran”, ha protestato Baeidinejad.

Bbc Persian e la campagna di odio contro l’Iran

Il mese scorso, i canali televisivi anti-iraniani con sede nel Regno Unito, vale a dire Bbc Persian, Manoto e Iran International, finanziati dall’Arabia Saudita, hanno notevolmente rafforzato la loro vasta campagna di propaganda anti-iraniana fornendo il loro sostegno ai “rivoltosi” appoggiati dall’estero, che hanno cercato di manovrare le proteste per l’aumento del prezzo del carburante.

Teheran ha inviato una nota di protesta ufficiale all’autorità di regolamentazione delle comunicazioni britannica Ofcom per lo “spostamento malizioso” dei canali dei recenti sviluppi dell’Iran e “il loro invito a violenze estese contro le istituzioni civili del Paese”. Tramite la lettera, Teheran ha richiesto ai media di essere sottoposti al giusto processo per le loro discutibili prestazioni.

La Repubblica Islamica si è inoltre lamentata della Bbc Persian per la condotta dell’emittente. “Terrorismo economico” è il nome assegnato dal ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif agli sforzi frenetici degli Stati Uniti per portare l’Iran sotto pressione economica. L’anno scorso gli Stati Uniti hanno lasciato l’accordo nucleare internazionale con l’Iran e hanno rimesso le sanzioni relative al nucleare che erano state revocate in base all’accordo. Washington ha anche cercato di piegare i suoi alleati per allinearsi alla campagna di odio.

di Giovanni Sorbello

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi