CulturaFocusPrimo Piano

Ashura è sinonimo di sacrificio e solidarietà

La commemorazione del martirio dell’Imam Husayn ha svolto un ruolo importante nel rafforzare la solidarietà e lo spirito di sacrificio nella storia della Repubblica Islamica dell’Iran. Ashura contiene molti messaggi e lezioni che influenzano varie dimensioni della nostra vita politica, sociale e individuale. Ha svolto un ruolo importante in termini di sacrifici e promozione dell’altruismo.

L’Imam Husayn è il terzo imam dei Dodici Imam, martirizzato nella battaglia di Karbala il 10 ottobre 680 (Muharram 10, 61 AH). La sua rivolta contro il califfo omayyade, Yazid ibn Mu’awiya, è ampiamente vista come una rivoluzione contro la corruzione e l’oppressione. L’imam era il nipote del profeta Maometto e il suo straziante martirio ha provocato un’onda d’urto nel mondo musulmano. La protesta per il martirio dell’Imam Husayn fu così diffusa che persino Yazid, l’assassino dell’Imam, cercò di mascherare il suo crimine incolpando i suoi comandanti del martirio.

L’Imam Husayn sopportò molte sofferenze per amore di Dio, che lo ha immortalato agli occhi di milioni di persone in tutto il mondo. L’Iran ha imparato molte lezioni dalla rivolta di Ashura, specialmente durante la guerra imposta contro l’Iraq negli anni ’80, nota anche come la Sacra Difesa, e la guerra contro l’Isis negli ultimi anni.

Lo spirito di sacrificio e altruismo è stato straordinariamente notevole nella lotta contro i terroristi dell’Isis. I combattenti iraniani erano e sono veramente pronti a fare sacrifici per combattere i terroristi eterodiretti dall’Occidente

Ashura nella vita quotidiana in Iran

Ashura ha continuato a influenzare la vita quotidiana in Iran anche dopo la fine della guerra contro l’Iraq. L’impatto sull’Iran si riflette nella solidarietà reciproca delle persone nei momenti difficili. L’esempio e il messaggio di Ashura possono essere un modello per resistere insieme nei momenti di difficoltà.

La solidarietà sociale è diventata una necessità assoluta in Iran, date le pressioni economiche degli Stati Uniti sul Paese. Gli Usa si sono ritirati unilateralmente dall’accordo nucleare del 2015, ufficialmente noto come Joint Comprehensive Plan of Action (Jcpoa) l’8 maggio 2018, reimponendo pesanti sanzioni economiche all’Iran. Una mossa, questa, che ha esacerbato i problemi economici e creato disagi per la gente comune.

Oggi, il nostro Jihad (sforzo, sacrificio) è un Jihad economico basato sull’autosufficienza. Il Jihad odierno significa perseguire l’economia di Resistenza e aiutare poveri e bisognosi. Ciò richiede lo spirito di Ashura.  

di Yahya Sorbello

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi