Yemen: scoperto arsenale di armi israeliane presso l’ambasciata saudita

Visualizzazioni : 63

di Redazione

Mentre continua la vile aggressione saudita contro il popolo yemenita, il movimento Ansarullah ha rivelato che in seguito all’occupazione dell’ambasciata saudita a Sana’a, è stato scoperto all’interno dell’edificio un grande deposito di armi e munizioni di fabbricazione israeliana.

Oltre alle armi sono stati rinvenuti importanti documenti che dimostrano la volontà degli Stati Uniti di stabilire una base militare presso l’isola di Myon, nel golfo di Bab al-Mandeb, per proteggere i propri interessi e garantire la sicurezza di Israele.

Secondo quanto scoperto dai documenti, il governo di Riyadh avrebbe richiesto a Tel Aviv la fornitura di armi per i gruppi terroristici attivi nello Yemen e per le forze fedeli all’ex presidente Mansour Hadi. Nel mese di aprile, alti funzionari yemeniti hanno rivelato che il governo di Riyadh ha utilizzato armi di fabbricazione israeliana nei suoi attacchi aerei contro lo Yemen.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi