Yemen, più di 900 civili uccisi in tre mesi

Visualizzazioni : 11

Le Nazioni Unite hanno rivelato che nel primo trimestre di quest’anno l’aggressione militare saudita contro lo Yemen ha causato la morte di circa 900 civili. Più di 10 civili sono stati uccisi solo in un attacco aereo su una stazione di rifornimento nel distretto di Mawiya, a est Città di Taiz, a sud-ovest dello Yemen.

diritti-umani-YemenL’ufficio del coordinatore residente delle Nazioni Unite e coordinatore umanitario nello Yemen, Lise Grande, ha confermato e condannato questo attacco. Le Nazioni Unite hanno affermato che il numero dei morti includeva sette bambini, mentre altri due sono rimasti feriti.

Lise Grande ha affermato che la perdita di vite innocenti continua in Yemen come conseguenza di questa guerra, esprimendo la sua condanna per questo attacco e tutte le violazioni del diritto internazionale da parte del regime saudita. Ha spiegato che questo attacco è il secondo avvenuto durante il mese di Ramadan, provocando uccisioni e ferendo dozzine di persone, tra cui donne, bambini e operatori sanitari in un quartiere residenziale di Sana’a.

Alla guida di una coalizione di alleati, l’Arabia Saudita ha invaso lo Yemen nel marzo 2015 nel tentativo di reinsediare l’ex presidente Abd Rabbuh Mansour Hadi, che si era dimesso a causa del malcontento popolare rifugiandosi a Riyadh. La guerra imposta inizialmente consisteva in una campagna aerea, ma in seguito è stato attivato un blocco navale e lo spiegamento sul terreno di mercenari. Inoltre, le forze armate della milizia fedeli ad Hadi, in linea con gli invasori, lanciano frequenti attacchi contro la popolazione yemenita. Si stima che l’aggressione abbia causato la morte di oltre 60mila yemeniti.

Un certo numero di Paesi occidentali, Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna in particolare, sono accusati di essere complici nell’aggressione in corso mentre riforniscono il regime di Riyadh con armi avanzate e equipaggiamento militare, nonché assistenza logistica e di intelligence.

di Giovanni Sorbello

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi