Siria: scoperte armi americane e israeliane

Siria
Visualizzazioni : 232

Siria – Nella giornata di ieri, l’esercito siriano ha scoperto grandi quantità di armi e munizioni, alcune delle quali di fabbricazione statunitense e israeliana, lasciate dai terroristi nel sud della Siria. Durante le operazioni di contrasto in aree che erano state liberate dall’esercito siriano, sono state trovate grandi quantità di armi e munizioni di fabbricazione israeliana e dispositivi di comunicazione.

Le armi sequestrate sono state trovate in bunker, scantinati di case e fattorie, tra cui mitragliatrici da 23 mm e da 14,5 mm, mitragliatrici Doshka da 12,7 mm, mitragliatrici 7,62 Pkc, un fucile da cecchino, fucili fabbricati negli Stati Uniti, un cannone da mortaio, un drone, dispositivi di comunicazione israeliani di tipo Motorola e binocoli per la visione notturna. Sono stati scoperti decine di razzi Grad, Rpg, vari tipi di proiettili di artiglieria, bombe a mano e 200mila munizioni, che erano in possesso dei terroristi.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi