Attualità

Sahel, milioni di persone a rischio crisi alimentare

Alle Nazioni Unite necessitano quest’anno due miliardi di dollari per combattere l’insicurezza alimentare nella regione africana del Sahel, dove 1,2 milioni di persone sono state costrette a fuggire dalle loro case a causa della violenza. L’Onu prevede venti milioni di persone a rischio di insicurezza alimentare nella regione del Sahel, con 2,5 milioni che necessitano di “assistenza alimentare urgente per salvare la vita”. Secondo le Nazioni Unite, quest’anno cinque milioni di bambini di età inferiore ai cinque anni nella regione soffriranno di malnutrizione.

“Si prevede un drammatico aumento del numero di insicurezze alimentari, alimentato da un deterioramento della situazione della sicurezza alimentare nella Nigeria settentrionale, nel Camerun settentrionale e in Senegal. Questi tre Paesi rappresentano oltre il 40 percento del carico complessivo”, riporta il piano dell’Onu.

Oltre all’instabilità in Paesi come la Nigeria e il Mali, la crescita della popolazione e i prezzi elevati degli alimenti stanno contribuendo al problema, ha riferito Al-Jazeera.

Il piano triennale mira a tracciare e analizzare il rischio e la vulnerabilità per sviluppare programmi umanitari, rispondere in anticipo ai segnali di allarme e fornire “assistenza salvavita integrata alle persone colpite da emergenze”.

“Il salvataggio della vita umana continua naturalmente ad essere la prima priorità della comunità umanitaria nel Sahel. Uno sforzo speciale sarà diretto verso una risposta più inter-cluster alle vulnerabilità chiave come l’insicurezza alimentare, la malnutrizione, le epidemie, i conflitti e gli sfollamenti e i disastri naturali”, afferma il rapporto.

di Redazione

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi