Palestina rimane priorità per mondo musulmano

palestine
Visualizzazioni : 48

La liberazione della Palestina resta sempre argomento centrale nell’agenda politica della Repubblica Islamica dell’Iran. Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Bahram Ghasemi, ha dichiarato ieri che la Palestina rimarrà per sempre la questione chiave del mondo musulmano.

In una dichiarazione rilasciata giovedì, Ghasemi ha sferrato un attacco al ministro degli Esteri del Bahrain, lo sceicco Khalid Bin Ahmed Al-Khalifa, per aver definito “una questione secondaria” al-Quds, dichiarando che il ministro degli Esteri del Bahrain fa queste osservazioni per compiacere i governanti americani e sionisti.

“È davvero spiacevole che un Paese arabo e musulmano si riferisca a una ferita di sette decenni sul corpo ferito del mondo musulmano come una “questione secondaria”, ed è ancora incapace di comprendere le questioni più semplici del mondo in tale senso imprudente”, ha osservato il ministro iraniano. Ghasemi ha aggiunto che osservazioni così senza fondamento distruggono e rovinano la reputazione e l’immagine del Bahrain e della sua gente a livello globale.

Ghasemi ha sottolineato che “nonostante tutti gli intrecci complicati, le cospirazioni, le minacce e le crisi create dall’asse sionista-americano, la Palestina è rimasta la principale questione del mondo musulmano, una parte inseparabile di esso e rimarrà tale fino alla sua piena liberazione. Nessun individuo, Paese e argomento può distrarre l’attenzione della società musulmana da questa questione cruciale”, ha osservato Ghasemi.

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato ieri una risoluzione che rifiuta il riconoscimento da parte del presidente del governo americano, Donald Trump, di Al-Quds (Gerusalemme) come capitale del regime israeliano. L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato la risoluzione con 128 voti a favore, 9 contrari e l’astensione di 35 Paesi. La risoluzione condanna sia il riconoscimento degli Stati Uniti di Al-Quds come capitale del regime israeliano, sia la decisione di Washington di trasferire la propria ambasciata nella città Santa.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi