Natale, messaggio Urbi et Orbi del Papa: “Volgo pensiero per la Siria”

Fonte immagine: Toscanaoggi.it
Visualizzazioni : 33
Fonte immagine: Toscanaoggi.it

di Mauro Indelicato

Il primo riferimento nel corso del messaggio letto dal Papa in piazza San Pietro, in occasione della benedizione Urbi et Orbi, è stato per la Siria: “Quanto dolore in Siria, prego affinché torni presto la pace in quella amata nazione”.

Papa Francesco, anche in occasione del messaggio natalizio, ha quindi voluto ricordare la situazione siriana, in un conflitto che in estate l’ha visto primo protagonista nell’azione diplomatica che ha scongiurato il rischio di un attacco USA su Damasco.

Ma Bergoglio, dinnanzi ad una piazza San Pietro gremita, ha voluto ricordare anche la Repubblica Centrafricana, il Sud Sudan, la Nigeria ed ovviamente non poteva mancare il riferimento, nel giorno di Natale, alla Terra Santa: “Auspico – ha affermato il Santo Padre – che i colloqui di pace possano continuare ed arrivare a buon fine nella terra in cui il Signore ha scelto di nascere”.

Ricordato anche l’Iraq, dove proprio questa mattina un’autobomba dinnanzi una Chiesa a Baghdad ha fatto 14 vittime tra i fedeli che erano appena usciti dalla messa natalizia. Nel corso del messaggio, un pensiero anche alla tragedia di Lampedusa di giorno 3 ottobre.

“Non abbiamo paura di commuoverci dinnanzi il Bambino Gesù – è stato l’ultimo pensiero di Papa Francesco prima delle benedizione – anzi, abbiamo bisogno di commuoverci il cuore davanti alla tenerezza di Dio”.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi