Libano. Qana 1996: un massacro frutto di un “errore procedurale”

Visualizzazioni : 65

di Redazione

Il 18 aprile del 1996 l’aviazione e l’artiglieria israeliana bombardarono il compound delle Nazioni Unite, nel villaggio meridionale di Qana, dove avevano trovato rifugio 800 civili libanesi.

Alla fine del bombardamento si contarono 106 morti e 116 feriti. Israele liquidò quell’orrendo massacro come un “errore procedurale”.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi