L’esercito israeliano arresta attivista diritti umani a Ramallah

Visualizzazioni : 21

di Redazione

Le forze militari israeliane hanno arrestato un giovane attivista durante la notte a Ramallah, lo riferisce l’associazione Addameer.

Hassan Karajeh (29 anni) è stato arrestato nella sua casa la scorsa notte alle 2:30 am, da un convoglio di soldati IOF, ha dichiarato il gruppo  Addameer sui suoi siti. Muhannad Karaja è un avvocato e attivista dei diritti umani, a cui le forze israeliane hanno sequestrato tre computer, tre telefoni cellulari e prelevato cinque sacchi di documenti dalla casa. 

Hassan è del villaggio di Saffa vicino a Ramallah, ed è un noto attivista delle questioni giovanili e dei diritti dei detenuti. Egli è anche il coordinatore dei giovani dell’organizzazione Stop the Wall. Suo fratello Muntasser sta scontando una condanna a dieci mesi in una prigione israeliana, sua sorella Sumoud è stata rilasciata nel 2011, nello scambio di prigionieri tra Hamas e Israele. 

 

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi