L’aggressione contro lo Yemen ha ridotto alla fame l’80% della popolazione

Visualizzazioni : 16

di Redazione

A due giorni dall’inizio dei colloqui di pace a Ginevra, in cui si discuterà per un cessate il fuoco immediato e di lunga durata in Yemen, 13 organizzazioni umanitarie che operano nel Paese yemenita, tra cui Oxfam, Care e Save the Children, hanno rilasciato una dichiarazione in cui si condanna la brutale aggressione saudita contro il popolo yemenita.

Il conflitto – si legge nella dichiarazione – ha colpito 20 milioni di civili ridotti alla fame e bisognosi di urgenti interventi umanitari.

Le organizzazioni chiedono un immediato sollevamento del blocco economico imposto dall’Arabia Saudita, e un aumento dei finanziamenti per le operazioni umanitarie e di sviluppo a lungo termine.

Hannibal Abyei, direttore delle operazioni in Yemen del “Norwegian Refugee Council”, tra i firmatari della dichiarazione, ha dichiarato che “la comunità internazionale continua a dimostrare una totale e vergognosa indifferenza di fronte alla tragedia umana senza precedenti che sta colpendo il popolo yemenita”.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi