La disoccupazione giovanile attanaglia l’Europa

Visualizzazioni : 20

di Zenab Muhammad

Il premier italiano Enrico Letta, durante il suo ultimo incontro a Roma con il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy, ha annunciato che il suo governo approverà un piano nazionale per la lotta contro la disoccupazione giovanile. Questo piano sarà inaugurato nel prossimo consiglio europeo affinchè sia approvato anche dal Parlamento e messo in vigore nella prossima estate. Tema dominante dell’incontro è stato la disoccupazione giovanile, che ha raggiunto in Europa il dato allarmante del 12,0% circa.

Inoltre Van Rompuy ha affermato che anche se non sufficienti, sono state già stabilite varie misure per tale piano, che verrà messo a punto dall’Europa per essere integrato con le iniziative già prese per contrastare la disoccupazione giovanile.

Secondo l’ufficio di statistica nazionale Istat, il tasso di disoccupazione per le persone di età compresa tra 15 e 24 anni è salito al 40,5 per cento nel mese di aprile, il dato più alto in Italia dal 1977.

Nel corso degli ultimi dieci anni, l’Italia ha avuto l’economia in crescita più lenta nella zona euro. Il peggioramento della crisi del debito ha costretto i governi europei ad adottare misure di austerità dure, e difficili riforme economiche, che hanno innescato proteste e disordini sociali di massa in molti Paesi europei.

Intere generazioni si trovano ad affrontare una vita in condizioni sempre più precarie, e privi di ogni prospettiva futura.

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi