Israele. Yaalon: “Continueremo a costruire a Gerusalemme, senza scusarsi per questo”

Visualizzazioni : 25

di Redazione

“Gerusalemme sarà sempre la capitale di Israele, capitale del popolo ebraico, la città che continueremo a costruire e sviluppare, senza chiedere scusa per questo” ha dichiarato ieri il ministro della Guerra israeliano Moshe Yaalon. Questa dichiarazione giunge sulla scia della critica internazionale sull’approvazione da parte di Israele di nuove unità abitative nel quartiere di Givat Hamatos a Gerusalemme. 

Le condanne contro Israele arrivano dopo che l’organizzazione di sinistra israeliana “Pace”, ha rivelato un piano per costruire 2.610 unità nella zona orientale di Gerusalemme. La costruzione delle unità abitative che è in programma dal 2012, è stata definitivamente approvata la scorsa settimana. 

Il progetto ha attirato forti critiche anche dagli Stati Uniti, con il presidente americano Barack Obama che ha manifestato al primo ministro Benjamin Netanyahu, una profonda preoccupazione per questa ennesima provocatoria iniziativa israeliana. 

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi