Iran ricorda 39° anniversario della Rivoluzione Islamica

Iran
Visualizzazioni : 128

Milioni di iraniani stanno organizzando raduni e manifestazioni in tutto il Paese per celebrare il 39° anniversario della Rivoluzione Islamica del 1979, che segna il rovesciamento della dinastia dei Pahlavi sostenuta dagli Stati Uniti. I festeggiamenti culmineranno nelle manifestazioni dell’11 febbraio, l’anniversario della Rivoluzione Islamica.

Le celebrazioni hanno avuto inizio questa mattina alle 9:27 ora locale, in coincidenza con il momento in cui il defunto fondatore della Repubblica Islamica dell’Iran, Imam Khomeini, è ritornato dall’esilio di Parigi nel 1979, dando un notevole impulso alle proteste popolari contro il il brutale regime Pahlavi appoggiato dagli Stati Uniti. Le proteste alla fine hanno portato al rovesciamento del regime 10 giorni dopo.

L’Imam Khomeini trascorse più di 14 anni in esilio, principalmente nella città santa irachena di Najaf. Ha trascorso alcuni anni anche in Turchia e in Francia prima del suo ritorno in Iran. Ogni anno in Iran, questa vittoria viene commemorata dall’1 febbraio all’11 febbraio, ed è conosciuta come “Dieci giorni dell’alba”, un periodo che celebra la nozione di indipendenza dell’Iran dall’influenza occidentale.

Abbattendo 39 anni fa il regime Pahlavi appoggiato dagli Stati Uniti, la nazione iraniana ha messo fine a 2.500 anni di dominio monarchico nel Paese. La Rivoluzione Islamica ha stabilito un nuovo sistema politico; una repubblica basata su valori islamici e della democrazia.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi