Medio OrientePrimo Piano

Hezbollah ha colpito 130 insediamenti israeliani

I media israeliani hanno annunciato che Hezbollah ha lanciato missili e droni contro gli insediamenti israeliani nella regione settentrionale, colpendone 130.

Circa 1.023 edifici e centri infrastrutturali sono stati colpiti nei territori occupati dai droni e dai missili di Hezbollah, hanno confermato martedì i media sionisti.

Alcune settimane fa, il ministero della Guerra israeliano ha confermato l’efficacia degli attacchi dei combattenti di Hezbollah contro le basi militari e gli insediamenti sionisti nel nord di Gaza.

Nella sua dichiarazione, il ministero israeliano ha affermato che 130 delle 155 case sioniste del kibbutz Manara sono state distrutte dagli attacchi missilistici di Hezbollah. Ha aggiunto che anche 124 case di Qiryat Shemona sono state danneggiate durante gli attacchi della Resistenza.

Di recente, i media sionisti hanno riferito che il movimento di Resistenza libanese ha lanciato oltre 3mila missili contro la Palestina occupata per colpire le basi militari israeliane dall’ottobre scorso.

Hezbollah ha ripetutamente annunciato che i suoi attacchi sono a sostegno dei palestinesi oppressi e mirano a costringere il regime israeliano a porre fine all’aggressione contro la popolazione di Gaza. Vale la pena ricordare che dal 7 ottobre 2023 il regime israeliano ha ucciso almeno 38mila palestinesi, per lo più donne e bambini.

di Redazione

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi