EuropaPrimo Piano

Gli Usa continuano ad ammassare militari e mezzi presso i confini russi

di Redazione

Gli Usa continuano ad aumentare la presenza militare nell’Est Europa: nell’ambito dell’Operazione Atlantic Resolve, hanno completato il dispiegamento del primo Tsp (Theater Secutity Package) presso la base bulgara di Graf Ignatievo. Il contingente è composto da 12 F-15C, oltre agli specialisti e al personale di supporto; uomini e mezzi appartengono al 159° Figther Squadron della Guardia Nazionale della Florida.

A questi velivoli occorre aggiungere 12 A-10 del 355° Figther Wing dell’Usaf, dispiegati fra la base estone di Amari e quella di Spangdhalem in Germania; si tratta dei più pesanti aerei da attacco al suolo a disposizione dell’aviazione Usa. Contemporaneamente, l’Us Army ha rischiarato in Lettonia, Polonia e Romania una task force di elicotteri Uh-60 Black Hawk.

Con la scusa di rassicurare gli alleati/sudditi dell’Est, il Pentagono non cessa d’ammassare militari e mezzi presso i confini russi, innalzando volutamente la tensione con Mosca allo scopo di moltiplicare le provocazioni e rendere sempre più aspro il confronto, per impedire qualsiasi soluzione negoziale della crisi ucraina.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Check Also
Close
Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi