AsiaPrimo Piano

Giardino di Fath Abad: una delle meraviglie dell’Iran

Iran – Il giardino di Fath Abad è uno dei più bei giardini iraniani. È situato a circa 25 km dalla città di Kerman, nel sud est del Paese. Secondo gli studiosi, la sua architettura è stata fonte ti ispirazione per la costruzione del Giardino Shazdeh a Mahan.

Sebbene non sia riconosciuto come patrimonio dell’Unesco, è un giardino persiano che deve essere assolutamente visitato. Il momento più magico della giornata è al tramonto, quando si possono ammirare luci rosse, arancioni e gialle proiettate sulla facciata del maestoso edificio. Lo spettacolo si riflette poi nella magnifica piscina al centro del giardino.

La storia della costruzione del giardino Fath Abad risale circa all’anno 1255, durante il periodo della dinastia Qajar. Il giardino è un memoriale per Fazl Ali Khan Biglarbeygi, un sovrano di Kerman. Per questo motivo è chiamato anche il giardino di Biglarbeygi.

Il magnifico palazzo presenta, al primo piano, una serie di portici circondati da mura e, al secondo, una maestosa terrazza. Il maestoso edificio è situato nell’ala destra del giardino e la sua facciata riflette su due grandi piscine rettangolari. L’intera struttura è composta da argilla e intonaco grezzo, ovvero materiali molto poveri, per questo è difficile credere come gli architetti di quel tempo fossero stati in grado di costruire edifici così lussuosi e maestosi usando materiali così semplici.

In passato, il qanat di Fath Abad aveva il compito essenziale di fornire l’acqua alla città di Kerman. Attraverso il quale si approvvigionava anche il giardino Fathali e il palazzo. L’area del giardino è di 140mila metri quadrati, mentre quella dell’edificio è di quattromila. Il giardino è posizionato nel centro della fattoria di Fath Abad. Come detto precedentemente, il giardino veniva irrigato dall’acqua dell’omonimo Qanat, ossia un acquedotto sotterraneo.

Nonostante il giardino fosse stato abbandonato, questa meraviglia è ritornata alla bellezza iniziale grazie ad un’importante opera di ristrutturazione. In questo modo, ai giorni nostri, turisti e viaggiatori possono ammirare lo splendore del giardino e dei suoi palazzi.

di Alessia Biella

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi