Discover IranPrimo Piano

Ebrei iraniani si uniscono ai raduni del Quds Day

Gli ebrei iraniani si sono uniti oggi ai loro compatrioti musulmani nelle manifestazioni nazionali del Quds Day (Giornata Internazionale di Gerusalemme) nelle città di Teheran, Shiraz, Isfahan e Kermanshah, per denunciare i crudeli crimini di Israele contro il popolo della Palestina.

Questa mattina, la comunità ebraica di Teheran ha iniziato i raduni anti-israeliani nella Giornata Internazionale di Gerusalemme davanti alla sinagoga di Abrishami. A Isfahan, gli ebrei hanno effettuato i loro raduni dalla sinagoga di Keter David. A Shiraz, il gruppo di minoranza si è unito ai raduni dalla porta principale dell’Associazione degli ebrei di Shiraz e, a Kermanshah, la manifestazione si è svolta nella sinagoga principale della città.

In una dichiarazione rilasciata giovedì, il rappresentante della comunità ebraica iraniana al parlamento, Siamak Mareh Sedq, ha sottolineato la partecipazione degli ebrei ai raduni internazionali del Quds Day, affermando che la nazione palestinese sarà presto liberata dall’occupazione di Israele.

“Gli ebrei iraniani considerano la partecipazione ai raduni del Quds Day come una responsabilità nazionale e religiosa… tutti i cammini dell’onorevole nazione iraniana obbediscono agli ordini del capo supremo della Rivoluzione Islamica, Ayatollah Seyed Ali Khamenei. Grideremo slogan contro gli occupanti Usa e israeliani in un modo unito e integrato”, ha affermato Mareh Sedq.

Ebrei iraniani: liberazione della Palestina è vicina

Il rappresentante della comunità ebraica iraniana ha aggiunto che la piena liberazione di Quds e della Palestina è vicina, notando che l’Asse della Resistenza presto celebrerà la sua vittoria. Mareh Sedq ha invitato tutti i monoteisti, in particolare il popolo ebraico, in tutto il mondo a partecipare ai raduni internazionali del Quds Day nei loro Paesi per mostrare opposizione al sionismo.

Di tutto questo, di come vivono gli ebrei in Iran, del rispetto e dei diritti di cui godono tutte le minoranze in Iran, nel “democratico e libero” Occidente non arriva notizia.

di Yahya Sorbello

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi