Bahrain, sciolto principale gruppo di opposizione Al-Wefaq

Visualizzazioni : 26

di Redazione

Un tribunale del Bahrain ha sciolto il principale gruppo di opposizione sciita del Paese, Al-Wefaq Islamic Society.

Il tribunale amministrativo della capitale Manama, ha ordinato ieri lo scioglimento di al-Wefaq e il sequestro dei suoi fondi. Il ministero della Giustizia del Bahrain aveva sospeso le attività del gruppo di opposizione il 14 giugno. Diverse organizzazioni per i diritti umani hanno condannato la decisione presa dal regime di Al-Khalifa.

Il segretario generale di Al-Wefaq, lo sceicco Ali Salman, è in carcere dal dicembre 2014 con l’accusa di aver tentato di rovesciare il regime e per una presunta collaborazione con potenze straniere. Tutte le accuse – totalmente infondate – sono state negate dallo sceicco. Nel giugno 2015, un tribunale lo ha condannato a quattro anni di carcere.

Il leader spirituale del gruppo, lo sceicco Issa Qassim, è stato privato della sua cittadinanza con accuse simili. Sabato scorso, il pubblico ministero ha dichiarato che il religioso andrà sotto processo all’inizio del mese prossimo con l’accusa di “possesso illegale di fondi e riciclaggio di denaro”.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi