Conoscere l'Islam

Anniversario della morte di Lady Fatimah Masoumeh

Hazrat Fatimah Masoumeh, la Beata e Divina Signora della Santa Ahl al-Bayt, è nata nella città santa di Medina il primo giorno del mese di Zee Qa’dah 173 AH. Il suo santo padre era l’Imam Musa al-Kazim, il Settimo Santo Imam degli Sciiti e lImam Reza, l’ottavo Santo Imam era suo fratello maggiore. Hazrat Fatimah Masoumeh era la studiosa più erudita e la signora molto pia ed era molto venerata dai Santi Imam. Fu sepolta nella città santa di Qom (Iran centrale) e il suo santuario è visitato ogni anno da milioni di persone degli amanti di Ahl al-Bayt.

La Dotta Divina Signora della Santa Ahl al-Bayt

Hazrat Masoumeh è cresciuta in una famiglia molto nobile. Era figlia del Santo Imam (Imam Musa al-Kazim), la sorella del Santo Imam (Imam Reza) e la zia del Santo Imam (Imam Muhammad Taqi al-Jawad). Le furono insegnate tutte le scienze islamiche dall’Imam Musa al-Kazim e dall’Imam Reza e da loro trasmise le Ahadith (tradizioni). Divenne famosa come Aalimah (la Signora Dotta) e Muhaddithah (la Signora Dotta che trasmise Ahadith). Le tradizioni citate da Hadrat Masoumeh sono tra le tradizioni più autentiche presenti in vari libri di tradizioni. 

Fatimah Masoumeh, l’Immacolata

Hazrat Fatima bint Musa al-Kazim era la signora più devota, nobile e reverenda. Come la sua santa nonna Hadrat Fatima Zahra, era sempre impegnata nell’esecuzione delle Salaat (preghiere). Era molto rispettata e venerata dal suo santo padre Imam Musa al-Kazim e dal fratello maggiore Imam Reza. Diventò famosa come Masoumeh (l’Immacolata) durante la sua vita. L’Imam Reza disse di Hazrat Fatimah Masoumeh: “Chiunque esegue la Ziyarah di ‘Fatima Masoumeh’ a Qom è come la persona che ha eseguito la mia Ziyarah”.

La scomparsa di Hadrat Masoumeh 

Nell’anno 200 AH, un anno dopo la migrazione forzata dell’Imam Reza da Medina a Marw in Khorasan da parte del califfo abbaside regnante Mamun, Hazrat Masoumeh accompagnata dai suoi fratelli lasciò Medina per Khorasan per incontrare suo fratello maggiore Imam Reza. Quando raggiunsero Saveh, nell’Iran centrale, furono attaccati dall’esercito abbaside e molti dei suoi fratelli furono uccisi senza pietà.

Hazrat Masoumeh si ammalò gravemente e in queste condizioni emigrò a Qom dove fu accolta calorosamente dagli sciiti della città. L’effetto dell’avvelenamento è aumentato durante il suo breve soggiorno a Qom e ha ottenuto il martirio il 10 di Rabi al-Thani 201 AH Hazrat Masoumeh aveva un grande desiderio di incontrare suo fratello Imam Reza, ma a causa della sua morte improvvisa non potè incontralo. L’Imam Reza fu profondamente addolorato quando venne a sapere della scomparsa della sua amata sorella Hazrat Fatimah Masoumeh.

di Redazione 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi