America

America tra diritti civili e ipocrisia

L’America che odia i neri e li uccide soffocandoli (secondo la versione dogmatica dei movimenti anti-Trump) è la stessa che ridusse in macerie l’Europa durante il secondo conflitto mondiale. A quel tempo l’America odiava i neri ancor più di adesso, li impiccava agli alberi con tanto di sorridenti foto ricordo, ma amando gli Ebrei (che immaginiamo si piazzassero molto più in alto nella graduatoria del gradimento razziale in virtù della loro qualifica di “popolo eletto”) e adorando il Capitale, mosse guerra a chi avrebbe messo in discussione l’assetto politico ed economico voluto dalla grande finanza.

L’America che odia i neri è la stessa che utilizzò il processo di Norimberga per poter giustiziare i simboli del razzismo biologico di cui essa era la prima fautrice. L’America che odia i neri è la stessa che riempiva la Sicilia e l’Italia di mafiosi d’importazione, per “combattere il fascismo delle leggi razziali del ‘38” ma che allo stesso tempo applicava l’apartheid persino sugli autobus.

La stessa America che inventò la balla delle armi di distruzione di massa di Saddam Hussein (una menzogna affidata proprio alle “prove” esibite al mondo da un mezzo negro come Colin Powell) che giustificò una guerra per la quale morirono centinaia di migliaia di civili iracheni. L’America che odia i negri è la stessa che vorrebbe impiccare il Presidente siriano Assad, in nome di stravaganti principi umanitari sbandierati da bande di tagliagole del Califfato.

Cari difensori dei diritti civili, avete un serio problema: l’ipocrisia di cui vi nutrite e che ha avvelenato il vostro sangue. La stessa ipocrisia che vi farà condannare questo articolo per sentirvi eroi di una crociata per la democrazia. Di cui la multirazziale America che odia i neri è da sempre il vessillo.

di Franco Nerozzi

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi